Chi sono

Sono nato 46 anni fa, sono sposato e padre di due figlie.
Dopo la laurea ho prestato per quasi due anni servizio militare come Ufficiale del Corpo Sanitario dell’Esercito Italiano. Dopo essermi congedato ho subito iniziato a fare il farmacista,
una professione che amo soprattutto perché
mi permette ogni giorno di stare tra le persone,
di vivere una quotidianità scandita dal dialogo,
dal confronto e al servizio dei miei concittadini.

Il lavoro è stato un tramite per conoscere meglio la mia città, scoprire nuove realtà e condividere nuove amicizie.
Negli anni sono stato eletto Consigliere dell’Ordine dei Farmacisti della Provincia di Milano e Lodi, incarico che mantengo tuttora.
L’impegno in politica credo sia stato un passaggio quasi spontaneo aderendo prima a Forza Italia nel 1994 e divenendo consigliere comunale nel 1999 con un ampio consenso elettorale. Un’esperienza che ho rivissuto anche nel 2004 in cui sono stato anche nominato Vice Presidente del Consiglio Comunale a seguito delle numerose preferenze personali. Sono stati dieci anni determinanti per me, un’esperienza che mi ha fatto conoscere dall’interno la macchina comunale, i passaggi amministrativi, ma soprattutto ha alimentato in me la voglia e

il desiderio di diventare Sindaco di Paderno
Dugnano per dare voce e concretezza al sentimento
di molti concittadini

che desideravano un nuovo corso alla guida della città.
E grazie alla fiducia della maggioranza dei miei concittadini sono diventato primo cittadino della mia città nel 2009 eletto al primo turno e divenendo il primo Sindaco di centrodestra di Paderno Dugnano.
Sono stato eletto dai miei colleghi Sindaci nel Consiglio delle Autonomie Locali e sono membro dell’Anci Lombardia dove mi sono sempre battuto per dare ai Comuni virtuosi come il nostro una maggiore autonomia nella gestione degli investimenti a vantaggio della nostra comunità.

Oggi mi rimetto a disposzione della mia città con lo stesso entusiasmo e lo stesso spirito di servizio incentrato sull’equilibrio, la trasparenza e la concretezza: elementi indispensabili per affrontare insieme ai miei concittadini anni straordinariamente complessi e di trasformazione.